Determinare la razza di un gatto dall’aspetto

Come riconoscere la razza di un gatto

Hai appena adottato un gattino ma non hai idea di che razza sia? Ecco qualche indicazione per aiutarti a fare luce sulle origini del tuo nuovo amico e provare a identificarne la razza.

Quando hai deciso di adottarlo non hai dato nessuna importanza alla sua razza, ma ora che lo guardi ti viene spontaneo domandarti a quale razza possa appartenere il gattino che da pochi giorni vive in casa tua. Anche se esistono talmente tante razze da rendere davvero difficile riconoscere con precisione un gatto a prima vista, puoi comunque cercare di scoprirlo guardandolo, perché la risposta sta lì davanti ai tuoi occhi, nel suo splendido aspetto e nelle sue caratteristiche fisiche.

Determinare la razza da aspetto e personalità

Pelo

Tra gli elementi che ti aiutano a capire le origini del tuo gatto vi è sicuramente il suo pelo. La colorazione del manto, eventuali macchie e sfumature, la sua lunghezza e la consistenza sul corpo e sulla coda, sono tutti elementi che ti aiutano a fare una prima scrematura tra le razze. Un pelo corto chiaro con una colorazione più scura sulle zampe, sulla coda, sul muso e le orecchie, accompagnato da occhi azzurri, potrebbero per esempio identificare un Siamese, ma le medesime caratteristiche con un pelo lungo apparterrebbero invece a un Ragdoll.

Se il micio è senza pelo non c’è dubbio: fa sicuramente parte di una razza di gatto nudo, come un Levkoy o un tenerissimo Sphynx.

Orecchie

Altra caratteristica che differenzia i gruppi di razze sono le orecchie, che possono essere grandi e allungate come per i gatti orientali, oppure piccole e triangolari come quelle dei gatti persiani. Stesso discorso per la forma del muso, anch’essa fattore discriminante fra le razze: più appiattito nei gatti di origine persiana o esotica, triangolare nelle razze orientali come il gatto Thai, mentre il resto delle specie di gatti ha il muso più arrotondato, come l’europeo.

Carattere

Un ulteriore indizio arriva dal carattere del gatto. Comunicativo e coccolone, schivo e diffidente, indipendente e intrepido: ad ogni razza corrisponde una o più di queste caratteristiche.

Così, mescolando e abbinando tutti gli elementi a tua disposizione puoi finalmente giungere a determinare la razza del tuo gattino.

A chi rivolgersi

Per saperne di più sull’origine del tuo gatto puoi dare uno sguardo alle razze fissate dall’Anagrafe Nazionale Felina, ma puoi anche rivolgerti al tuo veterinario affinché ti sveli se il tuo amico peloso è di razza.

Curiosità sulle razze di gatti

I gatti meticci non si conformano ad alcuno standard di razza. Possono essere a pelo lungo o corto, di taglia grande o piccola, di qualsiasi colore e con qualsiasi caratteristica fisica. Sono i gatti domestici di tutto il mondo.