wdd.jpg (

Come nutrire il gattino

Nutrire il tuo gattino – Come aiutarlo a migliorare la sua salute e la sua crescita

Il primo anno del tuo gattino è cruciale per garantirgli una vita in buona salute. Durante questo periodo si sviluppa dall’infanzia passando attraverso l’equivalente della giovinezza, fino a diventare un gatto adulto; rispetto a quest’ultimo avrà bisogno del doppio delle energie per ogni mezzo chilogrammo di peso corporeo. Dalla sesta all’ottava settimana di vita potrà essere completamente svezzato e abituato a una dieta regolare basata su un alimento completo e bilanciato per la sua crescita. In questo periodo si raccomanda un’alimentazione suddivisa in tre o quattro pasti al giorno e una fonte di acqua fresca, pulita e sempre disponibile.

Questo tipo di alimentazione (“dare poco e spesso”) gli garantisce il corretto apporto di nutrienti, in una maniera adeguata per il suo piccolo stomaco in via di sviluppo.

Gli alimenti secchi inumiditi o quelli in scatola a temperatura ambiente possono diventare sgradevoli e anche andare a male se lasciati diverse ore all’aria aperta, quindi le porzioni non consumate devono essere rimosse ed eliminate dopo un’ora. Se fosse necessario cambiare la sua alimentazione, è sempre importante farlo gradualmente in un periodo da 7 a 10 giorni, per proteggerlo da disturbi digestivi.

I gattini tendono a essere “mangiatori occasionali” perché assumono un gran numero di piccoli pasti durante l’intera giornata. Dopo aver consumato una porzione di alimento, lo lasciano e ritornano a mangiarlo in più volte. Questo comportamento non deve essere confuso con un rifiuto o una riluttanza verso il cibo, ma se il rifiuto all’alimento è prolungato e/o il tuo gattino mostra segni come svogliatezza, diarrea, vomito ripetuto, scarico dagli occhi o dal naso, difficoltà a urinare o stitichezza, se tende a nascondersi inusualmente in luoghi bui, è consigliato consultare un veterinario.

Dai sette mesi a un anno di età, lo stomaco e la digestione saranno sviluppati abbastanza da poter ridurre il numero di porzioni di alimento a due volte al giorno. I gattini dovrebbero essere nutriti individualmente e le quantità da somministrare dipenderanno dalla sua attività e condizione corporea.

Se il tuo gatto dovesse andare in sovrappeso, puoi diminuire le quantità di alimento somministrate, aiutandolo così a prevenire il fatto che prenda altro peso. Il tuo veterinario potrà aiutarti a capire la condizione corporea del tuo gatto e, se necessario, aiutarti a pianificare un programma appropriato per la riduzione di peso.

Ora sei pronto ad aiutare il tuo gattino per ottenere il massimo dalla sua fase di sviluppo nel primo anno di età e prepararlo per una vita lunga e sana insieme!