MIGLIOR CIBO STERIL

Miglior cibo per gatti sterilizzati: quale alimento preferire?

I gatti sterilizzati hanno delle particolari esigenze dietetiche: scopri come il cibo per gatti sterilizzati li aiuti a vivere sani.

Cosa mettere nella ciotola del gatto sterilizzato? Il micio che è stato sterilizzato ha bisogno di un’alimentazione leggermente diversa dal solito. Tende infatti a essere un po’ più pigro e sedentario per cui è bene stare attenti a non farlo diventare un gatto in sovrappeso.

Come mantenere il gatto sterilizzato in forma

Un cibo per gatti sterilizzati nutriente ma con poche calorie è l’ideale per lui, con una particolare attenzione alla quantità di grassi. Per mantenere il gatto sterilizzato in forma, senza privarlo della gioia di un pasto appetitoso, occorre puntare quindi sulla qualità delle proteine.

Le migliori crocchette per gatti sterilizzati sono quelle con proteine ad alto valore biologico come quelle della carne e del pesce. Nutrono e saziano e non bisogna ricorrere a quantità elevate. Inoltre, ci deve essere un bilanciato apporto di grassi, dove questi ultimi devono essere apportati in misura minore rispetto al solito.

Dieta bilanciata per gatti sterilizzati

Le attenzioni alla sua dieta rendono il regime alimentare del gatto sterilizzato un po’ troppo complesso per essere soddisfatto con una dieta casalinga. Per questo è bene affidarsi ad alimenti per gatti completi e bilanciati specificamente formulati per questo tipo di esigenze, in modo da essere sicuri di non sbagliare nelle proporzioni di grassi e proteine, senza dimenticare altri importanti elementi come le fibre.

Per il gatto sterilizzato che fa poco movimento, infatti, le fibre si rivelano davvero indispensabili per l’intestino che tende a impigrirsi. Ecco perché nel miglior cibo per gatti sterilizzati sono presenti fonti di fibra come la barbabietola, la cicoria e i semi di lino, che favoriscono anche il transito dei boli di pelo.