Gatto che gioca sul divano con il suo padrone

Come educare un gatto giocandoci insieme!

Se pensi che sia impossibile educare un gatto e che sia prerogativa dei cani, ti sbagli. Ti spieghiamo come educare un gatto giocandoci insieme.

Il gioco è una parte fondamentale della vita del tuo gatto: non devi preoccuparti solamente di nutrirlo in modo adeguato e garantirgli tutte le cure di cui ha bisogno, devi anche dedicargli del tempo per giocare con lui. Il gioco infatti, non solo è un modo per consolidare il vostro rapporto, ma è anche un ottimo modo per lui per sviluppare la muscolatura, oltre che per imparare a rapportarsi con il mondo circostante e accrescere le sue capacità cognitive. Per questo motivo il gioco può essere validamente utilizzato anche per educare i felini domestici: associando momenti di gioco a comportamenti positivi che si desidera rinforzare è possibile ottenere la reiterazione di quei comportamenti.

I diversi utilizzi del gioco

Il gatto è molto intelligente e apprende per osservazione e imitazione. Per incentivarlo al gioco con l’intento di stimolarlo a pensare e a risolvere problemi è possibile utilizzare il cibo: una piccola porzione del suo snack per gatti preferito o una piccola manciata dei suoi croccantini - come PurinaOne Dual Nature - funzioneranno perfettamente come rinforzo positivo qualora tu desideri intrattenere il tuo adorato amico felino con dei giochi di intelligenza. Parliamo per esempio dei giochi di problem solving che gli richiedono di capire come fare a ottenere i bocconcini rinchiusi all’interno di contenitori da aprire o da far ruotare o da estrarre. Il gatto, attirato dal goloso contenuto, riuscirà sicuramente a trovare il modo di risolvere il puzzle e una volta imparata la tecnica non esiterà a rimetterla in pratica.

Viceversa, il gioco stesso può essere usato al posto del cibo come rinforzo positivo e come strumento per educare il gatto. Per esempio tutte le volte che il felino tiene un comportamento che consideri corretto (come l’uso della lettiera o del tiragraffi, per esempio) puoi premiarlo dedicandogli qualche minuto di gioco: che sia agitando la sua piumetta preferita o lanciando la pallina che ama di più, l’importante è che se la goda e si diverta. Ricordati che questo momento deve essere immediatamente successivo al comportamento che desideri premiare e rafforzare, così che il gatto possa associare le due cose correttamente.
In questo modo, semplicemente grazie al gioco, il tuo compagno sarà non solo felice, sereno e appagato, ma anche beneducato.

Consigli per educare il gatto

Puoi realizzare un gioco-puzzle utilizzando il cartoncino interno di un rotolo di carta igienica: ripiegandolo alle due estremità in modo da chiuderlo, fai due buchi sulla sua superficie e inserisci all'interno qualche bocconcino tra i preferiti dal tuo gatto. Posalo per terra vicino al gatto e vedrai...

Curiosità

Il gioco stimola il naturale istinto predatorio del gatto: per questo tra i giocattoli preferiti dai felini domestici ci sono tutti gli oggetti che in qualche modo ricordano piccole prede, come le palline, i topolini di peluche e le piume delle esche giocattolo dedicate ai gatti.