La giusta alimentazione del gatto domestico sterilizzato

La giusta alimentazione del gatto domestico sterilizzato

Come alimentare il gatto quando viene sterilizzato? Il miglior cibo è quello che riesce a mantenere il felino domestico nella sua forma fisica ideale, si prende cura dell'apparato urinario e aiuta a mantenere efficiente il suo metabolismo.

Dopo la sterilizzazione, il gatto tende a modificare un po’ le sue abitudini e non solo: anche il suo metabolismo può rallentare leggermente provocando piccoli aumenti di peso. L’alimentazione dedicata ai gatti domestici sterilizzati rappresenta allora il modo per mantenerlo sempre in salute, attivo e nel peso forma.

Scegliere i giusti croccantini per gatti sterilizzati significa fare attenzione che siano ritagliati proprio sulle nuove esigenze che si possono verificare dopo l’intervento. Per farlo, occorre saper leggere le etichette che contengono tutte le informazioni. Ma in particolare, a cosa fare attenzione?

La giusta alimentazione per le sue esigenze

Il cambiamento ormonale che avviene dopo la sterilizzazione può portare a un aumento di peso: il cibo giusto deve essere quindi un po’ meno calorico. Inoltre, deve contenere tutti gli aminoacidi essenziali alla salute del felino. Di fondamentale importanza, anche gli acidi grassi Omega 3 e Omega 6, la vitamina A, la vitamina E.

I gatti sterilizzati sembrano inoltre essere più soggetti alla cistite, che è una infiammazione della vescica. Anche questo disturbo però può essere prevenuto con il cibo: i croccantini giusti per il tuo micio operato devono avere un PH più acido. Sterilcat, la linea Purina ONE per i gatti adulti e sterilizzati, è un alimento attento a tutti questi aspetti e garantisce sia una adeguata dose di proteine ad alto valore biologico, che una fonte di carboidrati appositamente studiata per un lento rilascio di energie, che fa sentire il gatto sazio a lungo.

Inoltre, è studiato per stimolare le risposte immunitarie, per garantire la salute e l’equilibrio della flora batterica nonché per prevenire l’azione dei radicali liberi.

Nelle prime 12 ore dopo l'intervento è meglio evitare cibo e acqua e lasciare il gatto a riposare tranquillo.
Il metabolismo basale della gatta dopo la sterilizzazione si riduce circa del 30 per cento. Per evitare il rischio di sovrappeso è necessario che l'alimentazione cambi e si introduca un cibo equilibrato che controlli l'apporto calorico.